Navigation Menu+

Lenti a contatto: quali caratteristiche devono avere?

Per individuare la migliore lente a contatto è necessario trovare il modo di comparare le varie lenti. Esistono vari indicatori quantitativi che danno voce ad alcune caratteristiche di una lente: vediamoli insieme.

800px-DropConnectionAngelVideo_contact_angle

  • Angolo di bagnabilità: più un materiale o una lente è bagnabile più l’acqua tende a stendersi su di essa
  • Lubricità: cioè, quanto attrito fa la palpebra scorrendo sulla lente a contatto
  • Trasmissione di ossigeno: perché l’occhio respira direttamente dall’aria che ci circonda
  • Modulo di elasticità: perché se la lente è molto dura può infastidire l’occhio
  • Ionicità: perché se una lente ha delle zone a differente carica internamente tende a sporcarsi di più
  • Stabilità idrica: perché se una lente a contatto si secca diventa più stretta, si blocca sull’occhio e non permette il ricambio della lacrima tra la lente e l’occhio. Così si riduce l’ossigeno che passa attraverso la lente, la qualità ottica diminuisce perché si modifica la forma della lente, con tutte le problematiche che ne conseguono)

Le lenti a contatto che scegliamo per voi presentano le migliori combinazioni di caratteristiche per i vari utilizzi. In modo da garantirvi un uso sano, e assicurarvi la comodità di indossare le lenti a contatto per quanto tempo volete.