Navigation Menu+

Centratura lenti

centratura lenti

La distanza tra gli occhi non è mai identica tra due persone, e nessun viso è perfettamente simmetrico. Ecco perché, per far funzionare bene le lenti è necessario regolare con cura le montature per occhiali e prestare attenzione alla corretta centratura delle lenti.

Perché una lente oftalmica funzioni occorre sia posizionata davanti all’occhio in un certo modo. Prima di tagliare la lente e di montarla nell’occhiale è quindi fondamentale misurare vari parametri utili perché, una volta montata, la lente risulti bene posizionata.

distanza interpupillare

Quando non si riesce a vedere da lontano ma si vede bene da vicino, è necessario usare lenti negative per miopia. Grazie al centraggio delle lenti che effettuiamo con precisione, non succederà che nel preparare gli occhiali i centri delle lenti vengano posizionati eccessivamente ravvicinati al naso. Questo difetto derivato da una centratura errata delle lenti causerebbe infatti una spostamento dell’immagine dell’occhio destro verso sinistra e di quella dell’occhio sinistro verso destra. Per non vedere doppio sareste allora costretti a far convergere gli occhi come se guardaste un oggetto ravvicinato anche quando ne guardate uno lontano. Questa reazione è molto faticosa per la vista, e gli occhi possono “abituarsi” a questo comportamento “scorretto”. Se poi utilizzaste delle lenti a contatto vi accorgereste di vedere doppio o di avere una visione molto difficoltosa. Per questo misuriamo con estrema precisione la distanza orizzontale fra i centri delle pupille.

Altezza di montaggioNelle lenti multifocali e nelle lenti asferiche è importantissima una accurata rilevazione dell’altezza di montaggio. Un centraggio verticale troppo alto in una lente multifocale può costringere ad assumere una postura con la testa portata in avanti per vedere bene da lontano mentre un centraggio troppo alto può costringere stare con la testa indietro durante l’uso del computer.

angolo pantoscopicoPerché una lente asferica dia il suo meglio occorre che il centro delle lente punti verso il centro di rotazione dell’occhio. Più la lente sta inclinata davanti all’occhio, con la parte bassa più vicina allo zigomo, più il centro della lente guarderà verso l’alto. Occorrerà quindi abbassare il centraggio. La misura dell’angolo pantiscopico insieme a quella dell’altezza sono fondamentali per il corretto centraggio delle lenti asferiche.

Distanza apice corneale - lenteLa distanza apice corneale lente modifica direttamente la “gradazione” di una lente. Questo si fa però sentire con gradazioni piuttosto forti. Inoltre per le lenti multifocali la geometria può essere ottimizzata sulla distanza apice corneale lenti aumentando le aree nitide della lente.

angolo di avvolgimentoEsistono montature piatte in cui una lente molto curva può montarsi in modo impreciso portando ad un montaggio poco solido inoltre la lente sporgerà dalla montatura in modo antisterico. Misurando invece correttamente la curvatura della montatura è possibile ordinare lenti delle giusta curvatura ottenendo un montaggio più corretto ed esteticamente gradevole.

 

i.Terminal® 2: digitale Zentrierung nach neuesten technischen St

 

La misurazione manuale di questi parametri è complessa e spesso porta ad importanti errori sistematici (come l’errore di parallasse).
Grazie a macchinari come il nostro videocentratore Zeiss, che noi dell’Ottica Martini utilizziamo per il centraggio delle lenti, l’acquisizione può essere più precisa ed agevole.