Navigation Menu+

Un test utile per chi usa le lenti a contatto

La pachimetria è un dato utile per la contattologia e quindi per chi porta le lenti a contatto. Si tratta di un esame per misurare lo spessore della cornea.

E’ infatti risaputo che le lenti a contatto riducono l’ossigenazione corneale. Entro certi limiti questo non produce alcun effetto. Infatti anche le palpebre, durante la notte, limitano l’ossigenazione della cornea ma questo non causa danni di nessun genere. Nel caso in cui questa mancanza di ossigeno sia particolarmente forte le cellule endoteliali lavorano meno bene. Queste cellule tra le loro funzioni hanno quella di mantenere un certo livello di disidratazione della cornea contro fattore osmotico.
Nel caso in cui per mancanza di ossigeno queste cellule non riescano a lavorare adeguatamente, la cornea si idraterà gonfiandosi.

L’edema della cornea spiegato in un grafico

Tabella prova aumento spessore 3

Il grafico qui mostra un possibile andamento dell’edema per un portatore di lenti a contatto. Sull’asse verticale troviamo la percentuale di “gonfiore” della cornea, misurabile come l’aumento di spessore in percentuale. Mentre sull’asse orizzontale il tempo. La linea tratteggiata mostra l’andamento normale senza lenti a contatto. Notiamo che durante la notte, a palpebre chiuse c’è un edema intorno al 4%. Con la lente a contatto è possibile si verifichi una situazione di edema anche durante il giorno. In questo caso, è un segno che il metabolismo corneale non è ben rispettato.

Cosa può succedere? Gli effetti di lungo periodo possono essere vari ma semplificando possiamo dire che è meglio tenere sotto controllo questo parametro e semplicemente fare in modo che si mantenga a livelli simili al naturale.

Pachimetria: a cosa serve?

Grazie alla pachimetria è facile osservare il livello base, edema 0%, di un occhio senza lenti a contatto e poi verificare che non ci sia un eccessivo stress metabolico dovuto alla lente verificando lo stesso parametro a lenti appena tolte dopo il normale tempo d’uso.

Ad esempio se trovassimo che un soggetto a normalmente uno spessore corneale medio di 0.560 mm e trovassimo che tolte le lenti il soggetto ha uno spessore corneale di 0.605mm (segno di un edema intorno al 10%) sapremo che le lenti utilizzate per il soggetto possono non essere salutari. Pur non essendo un parametro sufficiente e completo è un dato molto oggettivo e quindi utile per definire dei protocolli e per verificare in modo semplice e veloce la salubrità di alcune lenti a contatto per un portatore.

sezione della cornea pachimetria

Fonti:

  1. Natalie Hutchings, Trefford L. Simpson, Chulho Hyun, Alireza A. Moayed, Sepideh Hariri, Luigina Sorbara, Kostadinka Bizheva, et al. Swelling of the Human Cornea Revealed by High-Speed, Ultrahigh-Resolution Optical Coherence Tomography. IOVS, September 2010, Vol. 51, No. 9, 4579- 4584.
  2. Raul Martin, Victoria de Juan, Guadalupe Rodrıguez, Ruben Cuadrado, Itziar Fernandez. Measurement of Corneal Swelling Variations without Removal of the Contact Lens during Extended Wear. IOVS, July 2007, Vol. 48, No. 7 3043-3050.
  3. Andrew D. Graham, Robert E. Fusaro, Kenneth A. Polse, Meng C. Lin, Claude J. Giasson. Predicting Extended Wear Complications from Overnight Corneal Swelling. IOVS, December 2001, Vol. 42, No. 13 3150-3157.
  4. William M.Bourne, David O.Hodge, Jay W.McLaren. Estimation of Corneal Endothelial Pump Function in Long-Term Contact Lens Wearers. IOVS, March 1999, Vol. 40, No. 3 603-611.
  5. Joseph W. Huff. Contact Lens-Induced Edema In Vitro Phormocology and Metabolic Considerations. Investigative Ophthalmology & Visual Science, February 1991 Vol.32 346-353.
  6. Drien A. Holden and George W. Merrz. Critical Oxygen Levels to Avoid Corneol Edema for Daily and Extended Wear Contact Lenses. Investigative Ophthalmology & Visual Science October 1984 Vol.25 1161-1167.
  7. Melvin R. O’Neal, Kenneth A. Poise, and Morton D. Sorver. Corneal Response to Rigid and Hydrogel Lenses During Eye Closure. Investigative Ophtalmology & Visual Science July 1984 Vol. 25 837-842
  8. Jason J. Nichols and P. Ewen King-Smith. Thickness of the Pre- and Post–Contact Lens Tear Film Measured In Vivo by Interferometry. IOVS, January 2003, Vol. 44, No. 1 68-77.
  9. Oksana Kostyuk, Oksana Nalovina, Turki M. Mubard, Justyn W. Regini, Keith M. Meek,
    Andrew J. Quantock, Gerald F. Elliott, Stuart A. Hodson. Transparency of the bovine corneal stroma at physiological hydration and its dependence on concentration of the ambient anion. Journal of Physiology (2002), 543.2, pp. 633–642.